Il Messina soffre ma riesce a vincere la sua prima partita in campionato – VIDEO

Arriva alla terza giornata del campionato di serie D la prima vittoria del Messina nel match contro il Marsala.

La panchina di Infantino è in bilico, il tecnico cambia modulo e con il 4-3-3 schiera Meo tra i pali, difesa a quattro con Dascoli, Porcaro, Cossentino e Russo, a centrocampo giocano Genevier, Bossa e Biondi, in attacco, Arcidiacono, Gambino e Cocimano.

Nel primo tempo il Marsala passa in vantaggio dopo 12′, Cossentino sbaglia il rilancio, ne approfitta Tripoli a sinistra crossa in mezzo, tenta l’intervento Porcaro, ma la palla termina sui piedi di Sekkoum che dal limite supera Meo. Il Messina reagisce e al 16′ Bossa serve Arcidiacono che scarta Giappone e segna il primo gol in campionato per il Messina. Al 33’ il Messina si porta in vantaggio, una mischia in area marsalese con il portiere Giappone che chiude in uscita su Gambino, poi Giardina salva la conclusione a botta sicura di Biondi e, infine, serve un preciso diagonale rasoterra di Cocimano. Passano tre minuti e Arcidiacono sfrutta un lancio di Bossa, tocca la sfera con la punta e con un fortunoso rimpallo la palla termina in rete.

Nel secondo tempo parte bene il Marsala grazie ad un errore di Bossa al 3′, Candiano gli ruba palla e calcia dal limite, ma colpisce il palo. Sulla ribattuta segna Barraco, ma in posizione di fuorigioco. Ancora il Marsala all’8’ segna con Candiano che approfitta di un corto disimpegno di Meo e dal limite segna il 2-3 con un potete rasoterra. Messina imballato ed a corto di preparazione, subisce il Marsala. Al 20′ prima Gambino e poi Porcaro riescono a reagire, i loro tiri vengono messi in corner. Meo protagonista al 32′ con una parata in tuffo sulla conclusione di Sekkoum. Sul finire dell’incontro gioco fermo per circa cinque minuti per un infortunio occorso al secondo assistente Castioni. Si gioca a oltranza con ben 12 minuti di recupero.

Il Messina ottiene la prima vittoria in campionato seppur soffrendo specialmente nel secondo tempo, in classifica lascia l’ultimo posto, ma la difesa è la peggiore del campionato con ben otto reti al passivo.

Nel prossimo turno il Messina affronterà fuori casa la Cittanovese, anche la squadra calabrese ha tre punti, ma una migliore differenza reti con tre gol fatti e sei subiti.

Tabellino:

Messina-Marsala 3-2

Messina: Meo, Dascoli, Russo, Genevier, Cossentino, Porcaro, Arcidiacono, Bossa (64′ Cimino), Gambino, Cocimano (74′ Traditi), Biondi (74′ Carini).

A disposizione: Ragone, Rabbeni, Biancola, Pizzo, Barbera, Petrilli.

Allenatore: Infantino.

Marsala: Giappone, Galfano, Sekkoum, Fragapane, Balistreri, Tripoli (42′ Barraco), Giuffrida, Candiano (100′ Corsino), Prezzabile (101′ Ciancimino), Lo Nigro (46′ Manfrè), Giardina.

A disposizione: Jaber, Benvegna, Parisi, Giannusa, Neri.

Allenatore: Chianetta.

Marcatori: 12′ Sekkoum (Ma), 16′ Arcidiacono (Me), 33′ Cocimano (Me), 36′ Arcidiacono (Me), 53′ Candiano (Ma).

 

Rispondi