Il Girone C di Serie C scalda i motori

Condividi su:

Manca ormai poco all’inizio del prossimo campionato di Serie C e in casa Messina c’è enorme entusiasmo per il primo campionato tra i professionisti dopo le tante peripezie societarie che hanno colpito i peloritani.

Il Girone C si conferma di fuoco

Come sta accadendo da diversi anni a questa parte, anche in questa stagione il Girone C di Serie C si conferma il più equilibrato della terza serie. Tra nobili decadute e grandi piazze alla ricerca di riscatto nessun risultato può essere dato per scontato e ancora una volta a fare la differenza saranno i dettagli. Come avviene da due stagioni, ai nastri di partenza del campionato i favoriti assoluti per la vittoria del titolo sono i pugliesi del Bari che sotto la presidenza di De Laurentiis non sono però ancora riusciti a fare la differenza. Ancora una volta i galletti sono la squadra che ha speso più soldi di tutte in sede di calciomercato, ma ancora una volta potrebbe non bastare. Due anni fa i pugliesi vennero sorpresi dalla Reggina che riuscì a farsi trovare al primo posto a marzo quando il campionato venne sospeso, mentre l’anno scorso a dominare la stagione in lungo e in largo fu la Ternana di Cristiano Lucarelli che dando un’occhiata alle scommesse online è tra le possibili rivelazioni anche del prossimo campionato di Serie B.

Palermo, Catanzaro, Bari e Avellino le favorite

Oltre al Bari che comunque dovrà capire quale sarà il proprio futuro dopo la decisione della Federazione Italia Giuoco Calcio di vietare la multiproprietà anche a società appartenenti a categorie diverse, ci sono tante altre squadre che sembrano aver a propria disposizione i mezzi per ambire alla promozione diretta. La prima di queste è sicuramente l’Avellino che dopo aver concluso lo scorso campionato al terzo posto alle spalle di Ternana e Catanzaro fu costretto a dire addio al sogno playoff nelle semifinali perse contro il Padova. Il Catanzaro, invece, è stata la vera e propria rivelazione dell’anno passato ed è stata l’unica squadra che è riuscita a battere la Ternana. I calabresi sognano di replicare quanto di buono fatto l’anno scorso e la sensazione è che abbiano a disposizione tutti i mezzi per sognare in grande. Cresce poi l’attesa nei confronti del Palermo che dopo un girone di ritorno positivo disputato l’anno passato non è però riuscito a replicarsi ai playoff. I rosanero si presentano ai nastri di partenza della nuova stagione tra le squadre da battere ma l’impressione di tutti è che assisteremo a un campionato aperto a ogni possibile esito.

Foggia, Palermo, Campobasso, Potenza, Turris, Catanzaro, Bari, Avellino e Taranto sono tutte società dal passato importante e tutte si preparano alla prossima stagione per recitare un ruolo da protagoniste. Il Messina, dal canto suo, dovrà lavorare duramente per mettere in piedi una squadra che possa essere competitiva nell’immediato, con la consapevolezza che questo Girone di Serie C non aspetta nessuno e che ogni pronostico può essere ribaltato da un momento all’altro.

 


Condividi su:

Rispondi