Faticosa e fondamentale vittoria casalinga del Messina contro il Potenza – VIDEO

Condividi su:

Partita fondamentale per due formazioni di bassa classifica, il Messina in casa tenta di distanziare il Potenza per portarsi fuori dalla zona play-out. Raciti deve fare i conti con i giocatori fermi per il covid e schiera un 4-4-2 con Lewandowski in porta, Trasciani e Fazzi esterni in difesa, Carillo e Celic centrali; a centrocampo Fofana e Marginean con i due esterni Statella e Goncalves; in attacco Adorante e Piovaccari.

I Potenza prende il pallino del gioco e sembra più intraprendente del Messina e dopo 5 minuti il bomber del Potenza Cuppone si trova solo davanti al portiere, ma il suo tiro finisce fuori di poco. E’ il Messina che sorprendentemente passa in vantaggio con un fendente dal limite di Piovaccari, imprendibile per il portiere avversario.

Nel secondo tempo cambia poco. Gli stessi cambi di Raciti con l’uscita dei due attaccanti tolgono punti di riferimento in vanti per il Messina. Al 70’ Burzio per il Potenza sfiora il pareggio con un tiro da fuori che Lewandowski toglie dall’incrocio dei pali. All’89’ lo stesso Lewandowski salva il risultato anticipando in uscita con i piedi Cuppone lanciato a rete. Passano due minuti ed il Messina chiude l’incontro grazie a Fofana pronto a mettere in rete un assist di Balde.

Tre punti fondamentali che avvicinano il Messina alla salvezza diretta grazie anche ai risultati provenienti dagli altri campi. Ma occorre più coraggio ed intraprendenza.

Tabellino:

Messina-Potenza 2-0

Messina: Lewandowski, Trasciani, Fazzi, Celic, Carillo, Statella (77′ Simonetti), Fofana, Marginean (84′ Konate), Goncalves (85′ Camilleri), Adorante (63′ Damian), Piovaccari (63′ Balde). A disposizione: Fusco, Angileri, Fantoni, Rondinella, Morelli, Catania, Busatto. Allenatore: Raciti.

Potenza: Marcone, Sandri, Ricci, Burzio, Gigli (60′ Cargnielutti), Piana, Nigro, Zenuni (60′ Costa Ferreira), Volpe (66′ Zagaria), Cuppone, Zampano (77′ Dkidak). A disposizione: Greco, Vecchi, Koblar, Coccia, Sueva, Matino, Guaita. Allenatore: Arleo.

Arbitro: Maggio di Lodi (Piliti-Pragliola).

Marcatori: 15′ Piovaccari (M), 91′ Fofana (M).


Condividi su:

Rispondi