L’Ecuador di Alfaro sarà una mina vagante ai mondiali

Condividi su:

I prossimi mondiali che si svolgeranno in Qatar tra qualche settimana saranno per l’Ecuador la quarta partecipazione in assoluto, dopo quelle del 2002, 2006 e 2014. La nazionale sudamericana, che per inciso non ha mai vinto la Coppa America, giocherà la partita inaugurale del torneo proprio contro i padroni di casa del Qatar, il prossimo 20 novembre.

Durante le qualificazioni, la squadra guidata dall’argentino Alfaro ha dimostrato di essere squadra solida, coriacea, alla quale è molto difficile fare gol: lo sanno Brasile e Argentina, fermate entrambe sul risultato di 1-1 in casa degli ecuadoregni, risultato che assieme allo 0-0 è frequente per l’Ecuador. Nelle ultime 5 amichevoli pre mondiale, l’Ecuador ha vinto infatti due partite per 1-0 e pareggiate 0-0 per ben tre volte, contro Messico, Giappone e Arabia Saudita.

Una squadra, dunque, che potrebbe essere una mina vagante in Qatar: inserite nel girone assieme ai padroni di casa, all’Olanda e al Senegal, ha buonissime probabilità di raggiungere gli ottavi, raggiunti solo una volta in passato nel 2006. Dando per scontato il passaggio del turno degli orange, il Senegal è avversario sicuramente alla portata dei sudamericani. Si deciderà tutto sicuramente nello scontro diretto del 29 novembre, terza e ultima giornata della fase a gironi.

La rosa dei sudamericani non presenta grandi stelle del calcio internazionale, ed in effetti la maggior parte dei selezionati gioca in Sud America, e soprattutto in Ecuador. Se da un lato la poca esperienza internazionale potrebbe essere un fattore negativo, dall’altro la compattezza di squadra, l’alchimia di un gruppo di giocatori che giocano nello stesso campionato, che hanno schemi mandati a memoria, potrebbe essere un fattore che in una competizione con gare ravvicinate fa compiere imprese sportive imprevedibili. Fu così per l’Italia nel 2006 e nel 2021.

Considerando le quote Mondiali calcio, l’Ecuador non è nemmeno considerato come possibile vincitore, quotato a 251, ma i pronostici per una vittoria contro il Qatar all’esordio sono fissate a 2. I rivali del Senegal sono quotati a 101, quindi sulla carta favoriti rispetto all’Ecuador per il passaggio del turno. Ad ogni modo, resta favorito a poche settimane dall’inizio della kermesse mondiale il Brasile, quotato a 5, seguito a ruota dalla Francia Campione del Mondo in carica a 7.50, insieme all’Argentina, a seguire Inghilterra 9.50 e via via le altre.

Queste le quote ad oggi delle nazionali più importanti.

Brasile            5.00

Francia            7.50

Argentina        7.50

Inghilterra       9.50

Spagna            10.00

Germania        12.00

Olanda            14.00

Portogallo       16.00

Belgio             18.00

Non ci resta, allora, che accendere la TV e seguire questo bellissimo torneo comodamente seduti sul divano!

 


Condividi su:

Rispondi