Per il Messina è notte fonda, sconfitto in casa dal Picerno – VIDEO

Condividi su:

Non ci sono più commenti e parole da scrivere per questo Messina che ogni settimana peggiora, ogni settimana gioca la peggior partita della stagione. Che commento va fatto quando la squadra di casa che lotta per non retrocedere non tira in porta, non reagisce al gol di Guerra avvenuto al 38’ del primo tempo, complice uno svarione di Lewandowski.

Nel secondo tempo il Picerno controlla il match e il Messina non costruisce un’azione degna di questo nome.

Occorre uno scossone, le dimissioni o l’esonero di Auteri ormai distaccato dalla realtà e complice di scelte incomprensibili è il primo passo, le dimissioni del ds Pitino è il secondo passo che la società dovrebbe fare.

La retrocessione è dietro l’angolo, molti elementi di questa squadra non possono giocare in questa categoria, sarà in grado Sciotto di mettere le mani in tasca per rinnovare un roster non all’altezza? E soprattutto Pitino sarà in grado di ricostruire una squadra senza capo ne coda, senza logica e senza tecnica?

Per il Messina se in queste ore non verranno prese decisioni sarà notte fonda e la serie D è dietro l’angolo.

Tabellino:

Messina-Picerno 0-1

Messina: Lewandowski, Berto (76′ Konate), Ferrini, Trasciani, Fiorani, Marino (61′ Napoletano), Fofana, Versienti, Zuppel (55′ Balde), Curiale, Catania. A disposizione: Daga, Iannone, Balde, Filì, Angileri, Mallamo. Allenatore: Auteri.

Picerno: Albertazzi, Ferrani, De Cristofaro, Esposito (80′ Diop), Dettori, Sant’Arcangelo (60′ Kouda), Rodriguez, Reginaldo (57′ De Franco), Pagliai (80′ Novella) Guerra (80′ Monti), De Ciancio. A disposizione: Crespo, Allegretto, Liurni, D’Angelo, Golfo, Setola. Allenatore: Longo.

Arbitro: Cherchi di Carbonia.

Marcatori: 38′ Guerra (P).

 


Condividi su:

Rispondi